[nexa] Urgente sostenere il bluetooth tracing (covid-19)

Alberto Cammozzo ac+nexa at zeromx.net
Tue Mar 31 10:56:18 CEST 2020


Condivido i dubbi sul piano tecnico, ma soprattutto mi preoccupano le
implicazioni sul piano sociale e giuridico.
Stiamo parlando di un dispositivo personale di tracciamento: della
mobilità su scala individuale (GPS) o dei contatti individuali (Bluetooth).
Anche se i dati sono mantenuti sul dispositivo personale, anche se hanno
una durata limitata, anche se la sua adozione è da prevedere
inizialmente su base volontaria, l'efficacia della misura dipende dalla
sua adozione *massiva* e quindi da una triplice obbligatorietà: (1) che
chiunque ne abbia uno e lo porti sempre con sé, (2) che sia obbligato a
cedere i dati in caso di positività e (3) che non sia in grado di
manomettere i dati, cancellando o inserendo contatti o alterando
l'attività del BT.
Come garantire il rispetto di questi obblighi? Con che tutele
giuridiche? Che sanzioni devono accompagnarli? Amministrative? Penali?
Dovremo poi garantire che non avvengano abusi (il tracciamento dei
clienti in un negozio: va vietato?).

Sappiamo che questa emergenza non finirà tra un mese, e che queste
eventuali misure accettate in regime di emergenza e sotto la spinta
della paura rimarranno molto a lungo e saranno potenzialmente
estendibili ad altri contesti, seguendo le emergenze prossime venture.
Sappiamo anche che difficilmente si torna indietro. I provvedimenti
antiterrorismo degli anni '70 sono ancora in vigore, anche se sottoposti
a referendum abrogativo: la paura spesso vince sulla libertà.

E una volta che avremo disponibili questi dati (mobilità o contatti)
rinunceremo forse ad usarli per la lotta al terrorismo? E per la lotta
alla mafia? Per la corruzione? Per l'evasione fiscale? E perché non per
l'adulterio o la sosta in doppia fila?

L'obbligo di tracciare la mobilità personale, o anche solo l'obbligo di
rivelare la registrazione dei contatti individuali è una invasione
pesante nella libertà individuale, che lascerei volentieri a nazioni
diversamente democratiche, ed è per me impensabile che avvenga per decreto.

Il mio appello è che occorra *rinunciare* ad adottare soluzioni
tecnologiche di cui non si anticipano gli effetti a lungo termine:
abbiamo molti esempi che spesso creano più problemi di quanti ne risolvono.

Saluti,

Alberto Cammozzo



On 30/03/2020 22:05, Fabio Pietrosanti (naif) wrote:
> Non condivido, tecnicamente, nel lanciarsi con così forte convinzione.
>
> Elaboro:
>
> In primis l'approccio bluetooth CT vede la prima sperimentazione a
> Singapore, senza ancora risultati verificati:
>
> Potenzialmente alta efficacia nel rapporto CT vs. data privacy -
> Potenziale alto rischio di fallimento funzionale.
>
> Non dovremmo escludere tecnologie e metodi consolidati di cui
> conosciamo i limiti, senza demonizzare il "GPS".
>
> Quando parliamo di "Location Services" (quali ad esempio il leader
> Google), non stiamo parlando di "solo GPS".
>
> Il GPS "as it is"  è limitato, ma per l'appunto i "Location Services
> Cloud" usano anche:
>
> - Dati di cella: Specificamente non "LA" cella ma "LE" celle
> (neighbour cells) con relativo rssi (signal strength)
>
> - Dati di reti WiFi in zona (e relativo signal strenght)
>
> - Big Data e interpolazioni sullo storico delle misurazioni precedenti.
>
> Questi mix offrono un livello di dettaglio di gran lunga superiore,
> oltreché realizzato con più sample, della singola raccolta di un
> sample "GPS" tramite protocollo NMEA.
>
> Considerando che a quanto ho capito la singola vicinanza a un
> contagiato per 30 secondo non è sufficiente per considerarsi
> high-risk, ma la permanenza nel medesimo luogo per X tempo è
> necessario, quindi assumo sia necessario che la prossimità misurata
> sia su un arco di tempo, ci vogliono parecchi sample che possono
> essere raccolti, e questo consente di aumentare la precisione.
>
> Per l'altezza tutti i telefoni moderni hanno il barometro, che porta a
> misurare l'altitudine.
>
> A questo possiamo guardare a tecnologie disponibili ma ancora poco
> diffuse, quali WiFi Round Trip Time
> (https://developer.android.com/guide/topics/connectivity/wifi-rtt) per
> la inbound 1-2meters precision.
>
> Certo, ci sono limitazioni relative alla durata della batteria, ma è
> tutto proporzionale a quante richieste a un Cloud Location Service
> vengono fatte, considerando l'esigenza di effettuare comunque un
> numero di richieste/tempo per misurare quanto tempo due soggetti
> fossero stati nella prossimità di rischio.
>
> Said that, bene l'approccio di bluetooth proximity, ma essendo ancora
> molto sperimentale, non ci punterei l'intera scommessa di contact
> tracing digitale.
>
> Fabio
>
>
> On 30/03/2020 12:53, diego di caro via nexa wrote:
>> Buongiorno a tutti,
>>
>> sta succedendo un disastro. Pare che il governo voglia adottare
>> un'App basata sul gps per il tracing, ovvero l'identificazione dei
>> contatti di un infetto.
>>
>> https://www.ilsole24ore.com/art/pronta-l-app-il-monitoraggio-dell-epidemia-ecco-come-potrebbe-funzionare-ADl0m7F
>>
>>
>>   Aumentare l'efficienza del tracing equivale ad aumentare
>> l'efficienza dei tamponi, oramai è abbastanza chiaro a tutti che si
>> tratta dell'unica soluzione per il controllo di un virus in gan parte
>> asintomatico. Ora, un'app per il tracing è un game changer totale
>> nella ridefinizione di R0, cioè il tasso di riproduzione della
>> malattia, purtroppo tutte le strategie prese in considerazione finora
>> in occidente sono obsolete, non tengono in conto la possibilità del
>> controllo tecnologico, Singapore sta invece offrendo gratutitamente
>> la sua soluzione, che è top notch anche dal punto di vista della
>> privacy, ma qual è il vero problema?
>>
>> **Il gps proposto in Italia è impreciso e non prende al chiuso,dove
>> più spesso avviene il contagio!**
>>
>> è facile capire che in questo modo si moltiplica esponenzialmente il
>> costo del tracing e quindi perde di efficacia questa sorta di sistema
>> immunitario artificale che è l'unica soluzione per ritornare alla
>> vita in tempi brevi. Tutto ciò è SBAGLIATO e spetta alla comunità
>> scientifica e tecnologica reagire.
>>
>> Esiste una petizione, nel testo trovate i link alla app di Singapore,
>> ma prego tutti i contatti della mailing list di pensare rapidamente
>> sull'importanza assoulta della app e della scelta tecnologica ed agire.
>>
>> Cosa potete fare:
>>
>> scrivere e parlare dell'argomento
>> coinvolgere giornalisti individualmente o suggerendomi contatti
>> coinvolgere esponenti politici
>> scrivere codice/seguire la release di Singapore
>> firmare la petizione e condividerla
>>
>> vi ringrazio per lo sforzo che impiegherete nel valutare rapidamente
>> l'importanza dello strumento di tracing, sono a disposizione per
>> qualsiasi chiarimento/ colaborazione
>>
>> Cordialmente
>>
>> Diego Di Caro
>>
>>
>>
>> _______________________________________________
>> nexa mailing list
>> nexa at server-nexa.polito.it
>> https://server-nexa.polito.it/cgi-bin/mailman/listinfo/nexa
> _______________________________________________
> nexa mailing list
> nexa at server-nexa.polito.it
> https://server-nexa.polito.it/cgi-bin/mailman/listinfo/nexa




More information about the nexa mailing list