[nexa] Strategie antivirus: il modello sudcoreano ha funzionato

Philippe Aigrain pa at laquadrature.net
Fri Mar 20 14:02:57 CET 2020


Sì, al di là delle politiche per ridurre i mezzi del sistema sanitario,
gli approcci condotti in Italia, Francia e Spagna sono aberranti e non
possono essere giustificati dalla difficoltà di accesso ai test (la
Repubblica Ceca ha ottenuto 150.000 test rapidi - risultato in 20 minuti
- dalla Cina). Una volta che la scelta di non testare e seguire casi
asintomatici e lievi viene creata la completa perdita di controllo, è
molto difficile alzare il tiro, nonostante le chiamate degli
epidemiologi in Italia e Francia per farlo con urgenza. Ma rimane molto
importante farlo. L'isolamento (inevitabile oggi) da solo riduce la
crescita dei casi, compresi quelli gravi, solo lentamente.

La storia ricorderà che abbiamo ascoltato i clinici perché erano gli
eroi che salvavano la vita quando potevano e ignoravano le analisi degli
epidemiologi, in gran parte a causa della mancanza di cultura statistica
dei decisori.

Philippe (nel contenimento a Parigi)


Le 20/03/2020 à 12:13, Luigi Scorca a écrit :
> Buongiorno,
> condivido con voi questo articolo
> 
> https://www.lavoce.info/archives/64420/strategie-antivirus-il-modello-sudcoreano-ha-funzionato/ 
> 
> Luigi 
> 
> 
> -- 
> Luigi Scorca
> Mob: +39 347 85 22 221
> Mail: luigi.scorca at gmail.com <mailto:luigi.scorca at gmail.com> 
> _______________________________________________
> nexa mailing list
> nexa at server-nexa.polito.it
> https://server-nexa.polito.it/cgi-bin/mailman/listinfo/nexa
> 




More information about the nexa mailing list