[nexa] (no subject)

Giovanni Leghissa giovanni.leghissa at unito.it
Sun Mar 8 13:09:58 CET 2020


Consentitemi di condividere alcune riflessioni con voi, sperando con ciò di
non tediarvi.

Si dice – dati alla mano – che la tendenza globale nel mondo della
produzione ci porterà a una riduzione drastica dei posti di lavoro –
saranno le “macchine” a svolgere molti lavori, e spariranno centinaia di
milioni di posti di lavoro, alcune attività che non possono essere svolte
grazie alle nuove tecnologie sopravvivranno, alcune a livello alto (lavori
strapagati) e altre a livello basso (tipo donna delle pulizie; quel lavoro
lì non lo fa un robot). Ora, a mio modesto avviso questa tendenza subirà
un’accelerazione esponenziale a causa della crisi generata dal coronavirus.
A partire dalla seconda metà dell’anno in corso sperimenteremo la prima
grande crisi globale del nuovo secolo (nonostante il fatto che tra un anno
o poco più ci sarà il vaccino per questo virus influenzale). Ma sarà
peggiore di quella del 29 per una ragione semplicissima: non vedo nessuno
in giro che si ponga come obiettivo delle politiche redistributive. Di
conseguenza, è ragionevole supporre che si adotterà un po’ ovunque il
modello Singapore, cioè una democrazia totalitaria volta a mantenere i
privilegi del famoso un percento della popolazione composto dai possessori
di patrimoni. Inutile dire che fine faranno la libertà di insegnamento e la
libertà di parola. L’economia, grazie a misure stile piano Marshall a
livello globale, in dieci anni si riprende, ma la democrazia mi sa che non
tornerà tanto presto a farsi viva, se le cose stanno così come stanno ora.

Che ne pensate?

Giovanni
-------------- next part --------------
An HTML attachment was scrubbed...
URL: <http://server-nexa.polito.it/pipermail/nexa/attachments/20200308/0aa8ff1d/attachment.html>


More information about the nexa mailing list